iColor Magazine - anno 2020 - numero 05

38 I NTERVISTA la partecipazione a quattro seminari in- ternazionali, ciascuno dei quali affron- ta varie tematiche progettuali . In que- sto percorso si impara a valutare i colori giusti in ambiti come ospedali, scuole, ristoranti, case di riposo, Spa. Altri temi sono il marketing e il brand design , dove il colore può diventare una scelta strategica. A seguito di tale percorso IACC offre la possibilità di sostenere un esame per il conseguimento del Diploma di Consulente del Colore a livello internazionale e successivamen- te la discussione di un progetto di tesi per l’Accreditamento come Progettista IACC iscritto all’albo dell’associazione a livello internazionale. Il consulente del colore è una figura professionale che si affianca ai progettisti. iColor: Quali sono i parametri da pren- dere in considerazione in un progetto cromatico? M. C.: Quando si fa un progetto croma - tico in un’abitazione la prima cosa da fare è ascoltare che ci abita. Noi lavo - riamo con un disciplinare che prevede il rilievo percettivo dei luoghi attraver - so i nostri sensi e il profilo di polarità tra i desiderata della committenza e i principi cromatici da seguire . C’è una modalità che fa sì che l’ascolto possa portare all’elaborazione di un progetto più adatta alle persone che vi abitano. Il progetto di riqualificazione cromatica del carcere di Bollate di Milano.

RkJQdWJsaXNoZXIy NjY4ODQx